Psycho

“Tra i vari film del geniale Alfred Hitchcock (1899-1980) è in Psycho (Paramount 1960), più un horror film che un thrilling, che il tema dell’angoscia si fa più esplicito e profanamente radicato nelle vicende e nei personaggi.

La storia di un pazzo, con implicazioni freudiane (sottilmente eumoristicamente sottolineate dal regista nel finale del film), che uccide i clienti del suo motel, sullo sfondo della provincia americana”.

Si narra la storia di Norman Bateson (Anthony Perkins), un albergatore psicopatico affetto da personalità dissociata, che in seguito alla morte della madre possessiva, nutre odio per tutte le donne.

 

Nella scena finale del film, quando Bateson ormai arrestato e condotto in prigione ragiona tra sè e sè facendo emergere la personalità della madre, per pochi frames sul suo volto si sovrappone una maschera di morte.

 

Si tratta di un sotterfugio psicologico al quale Hitchcock fu il primo a ricorrere per aumentare il senso di orrore nell’ignaro spettatore.
Vuoi saperne di più sui messaggi subliminali? Scarica gratis i nostri ebook

Posted in messaggi subliminali visivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*