Luce a bassa intensità

Funzionamento dei messaggi subliminali: luce a bassa intensità.

Questa tecnica appare primitiva dinnanzi a quelle precedentemente illustrate. Essa consiste in stimoli di minore intensità all’interno di messaggi di vario tipo. Un tipico esempio è quello riportato in figura, dove nelle mani del soggetto sono state nascoste varie scritte SEX con un colore che le rende quasi impercettibile. Per creare tale immagine è sufficiente qualsiasi programma di fotoritocco, utilizzando per le scritte un colore limitrofo a quello dell’area presa in esame. Per scoprire tale substimulo invece è necessario compiere una attenta osservazione dell’immagine lasciando rilassare lo sguardo per una manciata di secondi. Dopo questa prima operazione, s’inizia a scrutare le increspature dell’immagine finché non si vede una qualsiasi delle lettere del messaggio occultato.
A questo punto si cerca nelle vicinanze le altre lettere. In genere tali messaggi sono spesso parole come SEX ma, poiché non sempre si ha la possibilità di utilizzarla si ricorre ad amputazioni o assonanze della stessa come SE, ZX, XE, EX o nomi tipo NEXSON o EXXON.