Artisti Sublimi

Messaggi subliminali nascosti nei quadri di importanti artisti

il sogno di picassoSia Lucia Sutil sia Wilson Key hanno intravisto messaggi nascosti, all’interno di opere d’arte famose. Chiaramente messaggi non esplicitamente pubblicitari, ma che nascondono disegni occulti per rappresentare l’idea dell’artista. Un po’ come I Promessi Sposi, romanzo storico di denuncia, mostrando i soprusi della dominazione spagnola intendeva colpire il dominio austriaco, allo stesso modo gli artisti hanno utilizzato la loro fantasia e creatività per offrirci un documento che riscopriamo più ricco di informazioni di quanto pensassimo.

Prendendo in considerazione The Dream di Picasso, quadro ricco di messaggi occulti, si incontra subito uno stimolo esplicito.
Sia la dott.sa Sutil sia il prof. Key concordano nell’analisi del dipinto, come la donna che sogna un’attività sessualthe dream picassoe. Guardando la figura  di destra possiamo notare la faccia della donna disegnata secondo un metodo del cubismo analitico. Ciò non è una novità se pensiamo ad altri quadri dell’autore come Guernica , Les demoiselles d’Avignon , Ritratto di A. Vollard Il violino ma, osservando il volto nel dettaglio si nota che la tecnica è stata utilizzata per mascherare il significato recondito dell’opera. Il viso è in realtà formato per metà da quello che rappresenta un pene. Altro elemento che si può notare nel dipinto è il numero delle dita della donna: sei su ogni mano entrambe poste sopra l’apparato genitale. Il numero delle dita, suggerisce Key, vuole rappresentare un movimento ripetuto che in quella posizione simulano una masturbazione (tale tecnica di rappresentazione viene utilizzata anche da Giacomo Balla nel quadro Dinamismo di un cane al guinzaglio. Infine un particolare da me notato è rappresentato da quello oggetto simile ad una sciarpa ma anche ad una mano posto sul seno della donna quasi rappresenti lo stesso sogno che materializzandosi abbraccia la donna accarezzandola. La cosa che risulta più interessante è che solo il 3% di coloro che guardano il dipinto si accorge del volto-genitale il restante 97% non lo riconosce .
messaggi subliminali velasquezSi entra più nel subliminale analizzando il quadro di Velasquez: Retrato de la infanta Margarita de Asburgo nel quale si può notare subito un uso del colore più veemente rispetto all’opera precedentemente esaminata. Certo, l’interpretazione della pittura è abbastanza soggettiva; per quanto concerne Sutil ella crede che, il dipinto di Velasquez susciti una sensazione di antipatia nei confronti della principessa dovuta forse all’aria di mistero che la circonda.
Velasquez utilizza il rosso in maniera aggressiva tanto da ricordare il sangue. Analizzando questa figura non ho potuto non notare delle strane facce malefiche nascoste tra le tende dello sfondo.

A mio avviso tali facce dallo sguardo rivolto verso la figura di Margherita sono colpevoli di produrre quelle sensazioni di mistero.
la lastra di palenqueAnche la lastra di Palenque, un reperto della civiltà Maya, presenta caratteristiche interessanti che riguardano la sua interpretazione.
Questa pietra, che era utilizzata come coperchio tombale del loro dio Re Pacal, rappresenta vari dei Maya tra cui: Chalchiuhtlique dea dell’Acqua, Ehecatl, dio del vento, Tlaloc dio della pioggia, Tonatiub dio solare.

Maurice Cotterel si accorse che i disegni raffigurati sulla cornice di quella stessa lastra erano alquanto strani, e più strano ancora era il fatto che questa avesse due dei quattro angoli mancanti. In realtà tutto ciò era un indizio per arrivare alla sua decifrazione, tanto é vero che, i disegni in essa raffigurati si componevano con altri dando origine a nuove figure misteriose, quando alla lastra se ne sovrapponeva un’altra identica.

Sia Wilson Key, sia Lucia Sutil, hanno concesso molto spazio all’interno dei loro saggi allo studio e alla comprensione di stimoli subliminali nelle opere d’arte.
Nella parte dove descrivono queste opere, loro sostengono che il messaggio subliminale sia un adattamento moderno a tecniche pittoriche antiche e non quindi una scoperta del ventesimo secolo.

Si può così arguire che il grafico pubblicitario, con un’elevata cultura artistica ha solamente applicato una tecnica del passato per scopi commerciali, dando origine ad una nuova forma di espressione di cui oggigiorno si conosce poco.


Wilson Bryan Key, The Clam plate orgy, USA, Prentice Hall inc., 1980
Adrian G. Gilbert, Maurice M. Cotterel, Le profezie dei Maya, trad. it. di Lidia Perria e Stella Boschetti, Milano, Corbaccio, 1996