Messaggi Subliminali negli alcolici

Dagli anni 50, da quando cioè James Vicary inserì il primo messaggio subliminale, nel film pic-nic, l’utilizzo degli stimoli subliminali hanno avuto un forte incremento.

Come già avrai avuto modo di capire, leggendo la sezione cenni teorici, negli anni 70 Brian Wilson Key, un professore dell’Ontario University ha dedicato moltissime delle sue energie allo studio dei messaggi subliminali prima di allora quasi del tutto sconosciuti.

Gli anni 90 segnano una nuova evoluzione. Molte pubblicità visuali, racchiudono un mix di immagini subliminali che rendono decisamente più aggressivo il tentativo di manipolazione.

Queste tecniche vengono perlopiù utilizzate nella pubblicizzazione di alcol e tabacco.

Nell’articolo “Sesso e Morte. I pubblicitari sfruttano i nostri istinti e bisogni” ho spiegato come gli istinti sessuali siano un richiamo inconscio potentissimo.

Ciò che ancora non mi spiego è come un’immagine di una morte possa fungere da richiamo.
Avanzo alcune ipotesi:

  • La morte, rappresenta la distruzione. L’alcol diventa quindi il mezzo con cui autodistruggersi. Questo invito verrebbe rivolto a chi, infelice desidera farla finita.
  • I giovani, particolarmente esposti alle pubblicità di alcol e tabacco (pensa alle dinamiche di accettazione nel gruppo) sono anche in una fase ormonale particolare. Immagini sessuali potrebbero avere decisamente più influenza.
    Per quanto concerne le immagini di morte, è possibile che siano percepite come una sfida al pericolo che i giovani amano intraprendere, per soddisfare i loro bisogni di importanza?
  • Un’altra ipotesi che puoi leggere per intero qui è che la morte, i mostri e figure di questo tipo, mantengano i fumatori e gli alcolizzati in uno stato di ansietà, al fine di incitare un maggior consumo.
  • Alle precedenti ipotesi si aggiungono gli studi prodotti dalla ricerca motivazionale degli anni 50, per cui sembrerebbe che tali immagini sarebbero messi in modo da provocare incubi qualora il consumatore cercasse di smettere di bere o fumare. Puoi leggere l’intero articolo qui

Ecco alcune immagini di messaggi subliminali nelle pubblicità degli alcolici

immagine subliminale alcolici immagine subliminale alcolici immagine subliminale alcolici
immagine subliminale alcolici immagine subliminale alcolici immagine subliminale alcolici
immagine subliminale alcolici immagine subliminale alcolici immagine subliminale alcolici
immagine subliminale alcolici   immagine subliminale alcolici

Vuoi saperne di più? Leggi questi siti (in inglese)
http://www.snn-rdr.ca/old/apr97/april/romtinhm.htm
http://www.subliminalworld.org/imagine2.htm
http://www.searchlores.org/realicra/sublimi.htm

Scala per il paradiso oppure per l’inferno?

I Led Zeppelin, gruppo Hard Rock degli anni ’70, sono diventati famosi specialmente per il loro quarto album, Led Zeppelin IV,e in particolare per la canzone Stairway To Heaven, ritenuta una delle migliori canzoni nel mondo del rock.

Chi avrebbe mai detto che quel brano nasconde anche uno dei messaggi subliminali più impressionanti del mondo? Sembra addirittura trattarsi di un messaggio satanico

Il testo parla di una donna che si sta costruendo una scala per il paradiso, una donna convinta che tutto ciò che luccica sia oro e che può ottenere con una parola tutto ciò che desidera.

Ecco cosa dice il testo:

«…Cause you know sometimes words have two meanings…»

« … Yes, there are two paths you can go by, but in the long run…»

«…Perchè sai certe volte le parole hanno due significati…»

« … Si, ci sono due strade che puoi percorrere, ma sui lunghi percorsi…»

Rovesciando il brano le due parti citate diventano inevitabilmente sospette:

« …If there’s a bustle in your hedgerow, don’t be alarmed now it’s just a spring clean for the May Queen…Yes, there are two paths you can go by, but in the long run there still time to change the road you’re on… »


« …Se c’è trambusto fuori dalla porta, non ti allarmare è solo la pulizia di primavera in onore della Regina di Maggio
Sì, ci sono due strade che puoi percorrere, ma a lungo andare c’è sempre tempo per cambiare strada…  »


Audio Rovesciato  
« Oh here’s to my sweet Satan. The one whose little path will make me sad, whose power is Satan. He’ll kill you with his 666. And in a little tool shed he’ll make us suffer, sad Satan. » « Oh Questo è per il mio dolce Satana, colui il cui piccolo sentiero mi renderà triste, con i suoi poteri è Satana. Lui ti ucciderà con il suo 666 e in un capanno degli attrezzi ci farà soffrire, triste Satana. »

Ascoltalo sul Subliminal Audio Database

Ma non è finita qui..: esiste un altro messaggio nel brano:

«… Oh There’s a feeling I get… »

«… C’è un sentimento che ho… »

Audio Rovesciato  
«… I’ve got to live for satan… » «… Io devo vivere per Satana… »


Ciò che più è sbalorditivo è come – contrariamente ad altri artisti che inseriscono messaggi subliminali molto corti, a volte singole parole – i Led Zeppelin siano riusciti a includere un testo tanto lungo che mantiene un significato sensato in entrambi i lati.

Robert Plant, cantante dei Led Zeppelin disse :
"To me it’s very sad, because Stairway to Heaven was written with every best intention, and as far as reversing tapes and putting messages on the end, that’s not my idea of making music"

"Per me è veramente triste, perché Stairway to Heaven fu scritta con le migliori intenzioni, e per quanto riguarda i messaggi registrati al contrario, non è la mia idea di fare musica"

Lasciamo a voi ogni libera interpretazione.

Ti è piaciuto l’articolo? Ti avviseremo quando pubblicheremo il prossimo.
Registrati gratuitamente alla nostra newsletter, gratis per te anche i nostri ebook.

http://www.persuasionesubliminale.it/scarica-gratis-i-nostri-ebook.html

 

 

 

 

 

Musica assassina: Il caso dei Judas Priest

È possibile che la musica che ascoltiamo possa condizionarci al punto di spingerci al suicidio?
È quello che ci si chiede quando si ascoltano storie come quella di Raymond Belknap, 18 anni e James Vance di 20 anni che nel 1990 hanno vissuto l’esperienza più terribile della loro vita.

Tutto incominciò il 23 Dicembre 1985 i due ragazzi, poco più che adolescenti , fan sfegatati dell’Heavy Metal e dei Judas Priest,  avevano bevuto molta birra e fumato molta marijuana. Senza una apparente ragione, se non quella della noia e della profonda insoddisfazione, i due si recarono nel vicinato di una chiesa. Raymond Belknap, strafatto e ubriaco prese un fucile e si sparò in faccia, morendo sul colpo.
James Vance raccolse il fucile a terra, accanto al corpo immobile dell’amico e si sparò anche lui. Tuttavia il colpo non fu letale e James Vance con la faccia tumefatta rimontò in sella della sua bicicletta e se ne andò in giro per la calma cittadina.

In ospedale in una lettera alla madre scrisse:

« I believe that alcohol and heavy metal music, such as Judas Priest, led us or even mesmerized us into believing that the answer to life was death »

« Io credo che l’alcol e la musica heavy metal, come i Judas Priest, ci hanno condotto o almeno ci hanno illuso nel farci credere che la risposta alla vita era la morte »

Vance morì qualche anno dopo per overdose.

A 3 anni dalla morte,  le famiglie si accorsero che nel brano musicale Better by you, Better Than Me (ascoltalo qui) dell’album Stained Class dei Judas Priest,  vi era un presunto messaggio subliminale che istigava al suicidio, che sembra recitare: “Do it!”( Fallo!).

A quel punto le due famiglie citarono in causa i Judas Priest, per l’assassinio di Raymond e il tentato omicidio di James.
Durante il processo, fecero ascoltare il brano in questione nella parte del presunto messaggio sia normale sia rovesciato. La qualità sonora del messaggio era molto scadente: sebbene isolato ,l’audio risultava molto veloce e a volume molto basso.
Dopo molte verifiche, il giudice arrivò alla conclusione che il “Do It!” era del tutto casuale in mezzo a tutti i suoni, oltre a ritenere che non fosse rilevante e inerente al comando "Suicidati!"  e quindi i Judas Priest vinsero il processo.

Rob Halford, il cantante, disse che se avesse voluto inserire messaggi subliminali nella sua musica non ne avrebbe mai messi riguardanti il suicidio, ma  al massimo qualcosa di auto-promozionale, del tipo “Comprate i nostri dischi”.
A nostro avviso questo messaggio subliminale non esiste, sebbene siano a noi noti 2 messaggi subliminali dei Judas Priest, uno dei quali pronuncia queste parole “MI TOLSI LA VITA”  ( ascoltali adesso )
Da notare anche la copertina dell’album Stained Class (Classe Macchiata) che vede illustrata la faccia di un uomo penetrata da dei proiettili.

Stained Class

Ti è piaciuto questo articolo? Scarica i nostri ebook gratis, in omaggio per te anche la nostra newsletter settimanale contenente tutti i nostri aggiornamenti.

Tosca a Roma

Tosca Roma Messaggi SubliminaliMassimiliano da Roma ci mandò qualche tempo fa del materiale riguardante lo spettacolo della Tosca a Roma.
Se osservate quell’immagine noterete che le spalle della modella sembrano un paio di natiche sovrapposte forse per mezzo del ritocco fotografico.
Secondo Massimiliano infatti la cosa strana dell’immagine in questione “e’ quella sbruffata di perline superiori a sinistra, che “imita” la natica destra del sedere camuffato.” Egli continua dicendo: “è strano che quella cucitura d’orata, o catenina, si trovi proprio proporzionalmente a livello dei genitali femminili. La posizione della donna e’ alquanto singolare”.

In effetti non si può non notare la stranezza di questa fotografia che appare fin troppo evidente nel suo ritocco.
Grazie Massimiliano!

Sesso su Quattro Ruote

messaggi subliminali quattro ruoteSono stati individuati sulla rivista Quattroruote di novembre 2002 altri messaggi subliminali prodotti con la tecnica denominata bassa intensità, utilizzata anche per la pubblicità della Forevermark.
Leggi l’ebook le potentissime tecniche subliminali per saperne di più

La segnalazione ci è pervenuta da Marco Chiesa che ci ha raccontato di aver notato le scritte e i disegni solamente dopo aver girovagato sul nostro sito e quello del Centro Culturale San Giorgio.

Mi sono interessato al subliminale qualche giorno fa girovagando sui siti, prima del Centro Culturale San Giorgio, poi finendo qui e, preso da smanie di ricercatore, ho aperto QuattroRuote dove le pubblicità abbondano e sono andato a cercare delle scritte o quant’altro nelle foto.
Dopo aver scartato la pubblicità dell’Audi mi ritrovo quella della Wolkwagen dove sulla carrozzeria sopra la ruota anteriore si vede una faccia composta da riflessi.

Esaltato dalla scoperta, ho continuato a sfogliare la rivista fino a giungere ad un’altra pubblicità: quella della Saab.
Qui ho rivenuto sul fanale dell’auto un occhio disegnato con uno stile apparentemente simile a quello di un manga giapponese.
C’è inoltre  un’altra immagine di un volto ed ancora un’immagine raffigurante due persone che stanno in piedi.
Forse le persone in piedi erano riflessi veri della foto ma i due volti, per me senza alcun senso, non sono casuali.

E’ il turno ora della Juguar, che macchina….! però nel fanalino basso si intravede addirittura un TESCHIO, deformato.

Nella  pubblicità dell’Alfa Romeo si intravede sul fanale sinistro la scritta SEX creata dal gioco di luce dei riflessi del vetro del fanalino.

 

 

 

 

 

 

 

BMW SERIE 5 CAMPAGNA PUBBLICITARIA NESSUNO E’ PERFETTO
Era li’, occupava due pagine della rivista, sverniciata su carta c’era una macchina, una splendida BMW Serie 5, sopra di essa il volto di una donna e al centro la scritta "Se Piove si bagna". Ero perplesso, la foto era bella, i colori freddi sul bluastro mi attraevano e guardando la macchina mi dicevo "ma è ovvio che se piove si bagna, non è ovvio che se la macchina è in garage non si dovrebbe bagnare"… osservai la donna, e lei osservava me dal basso delle due dimensioni cartacee. Due occhi belli, azzurri anzi blu se non ricordo male, erano aperti e fissi verso di me luccicavano di riflessi. Non capivo cosa c’era di strano in quella foto, sapevo che c’era qualcosa che non andava e per questo mi sentivo turbato. Infine glielo lessi negli occhi : SEX. Occhio sinistro (destro per il lettore), realizzato con riflessi appariva la fatidica scritta. In un attimo capii il senso della pubblicità, capii a chi era rivolta la frase e come una semplice scritta sovvertiva l’ atteggiamento del lettore verso la pubblicità. Avevo appena trovato il mio primo vero messaggio subliminale. Nella mia mente quando mi capita di pensare alla pubblicità mi accade che la donna mi appare come un mio desiderio, non ricordo niente dei suoi lineamenti, nessun tratto caratteristico, ma mi si è stampata in mente come un’ immagine che era bella.

Cosa dire, ho chiaramente visionato la rivista, e in particolare devo concordare con Marco … riguardo alla pubblicità dell’ALFA 147 sulla quale ho notato un particolare insolito anche nell’altro fanale, vale a dire che la scritta è stata rovesciata, provando definitivamente la manomissione della fotografia da parte del pubblicitario.

Senza dubbio di maggior impatto la pubblicità della BMW.
Di per se la fotografia è eccellente, i toni blu richiamano molto la società benestante, come nel film Traffic di Sodembergh, e allo stesso tempo il claim "SE PIOVE SI BAGNA" ha un effetto molto forte tanto più perché rinforzato dal messaggio subliminale inserito.